Un metodo veloce per installare Arch

Volendo esservi utile (e farvi passare tutti ad Arch), desidero suggerirvi un modo per installare Arch facilmente.

Da me testato decine di volte.

Più facile di questo c’è solo il metodo di installare Arch persistente su chiavetta avendo Arch già installato nel pc (una favola con arch-install-script).

Quello che vi serve:

  1. Un supporto di installazione di Arch.  CD o  USB lo vedete voi in base al pc su cui dovete installare.
  2. Una macchina con browser ed emulatore di terminale (scrivo “macchina” perché anche un tablet andrebbe bene, magari non lo smartphone per questioni di ristrettezza).
  3. Un router a cui collegare il pc su cui volete installare Arch via cavo e a cui sia già collegata la macchina del punto precedente.
  4. Saper fare copia-incolla.

Procediamo

Fate partire all’avvio del pc il supporto d’installazione di Arch, si fermerà da solo alla schermata dove siete loggati come:

root@archiso ~ #     

digitate:

 loadkeys it

(così settate la tastiera in italiano)

digitate:

  passwd

(Serve ad attribuire una password per root: potrete così autenticarvi via ssh )

comparirà:

 New password

digitate una password a vostra scelta (non è permanente, quindi non scervellatevi in una frase cinese al contrario)

comparirà:

Retype new password:

ridigitate la password 

digitate:

systemctl start sshd

(Per avviare il servizio ssh. Cosi da poter comandare il computer sul quale volete installare Arch, dalla macchina nella quale state seguendo la guida, i tutorial o quello che preferite)

 

digitate:

ip addr

comparirà un output articolato in 3 punti:

a voi serve il numero  dopo a “inet”  tipo         192.168.1.3/24                        (è il vostro IP)

 

Ora aprite il terminale della “macchina” da dove darete i comandi

Se siete in un sistema Windows potete usare putty

digitate:

ssh root@VOSTROIP 

tipo: ssh@192.168.1.3  

comparirà:

The authenticity of host '192.168.1.3(192.168.1.3)' can't be established.
 ECDSA key fingerprint is SHA256:U7hn3uozvaoF85Y7yj6QOEXicWWlzmUHLbMFolryU+8.
 Are you sure you want to continue connecting (yes/no)?

 digitate:

yes

comparirà:

root@192.168.1.3's password:

digitate la password che avevate creato prima nel Pc su cui state installando Arch

Fatto? Benissimo: ora siete collegati tramite ssh al computer su cui installerete Arch; con la grande comodità di poter copiare i comandi. Quindi niente paura di sbagliare perché lo copiate pari pari.

Io vi consiglio di seguire questa guida per l’installazione vera e propria. Iniziate dal formattare le partizioni in poi in quanto i paragrafi precedenti li avete già messi in pratica seguendo la mia guida.

Vi suggerisco di non  seguire spassionatamente le guide passo passo: anche la community di Arch lo sconsiglia e non pubblica più guide per principianti. Prendetevi il tempo di decidere come configurerete il vostro sistema. Questo per il giusto motivo che è molto meglio sapere cosa si sta facendo. Conoscere, capire, imparare.

Per ulteriori chiarimenti, commentate sotto l’articolo.

Buona installazione!

Interagisci sui social:

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Giuliano Zamboni

Appassionato di Open Source, buona cucina e pallacanestro.
Arch Linux è la mia distro.
Sono cofounder di Linux Hub

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: